Il Disturbo di Condotta è un disturbo psichiatrico ad esordio in età evolutiva, relativamente frequente, caratterizzato da un pattern ripetitivo e persistente di comportamenti antisociali, aggressivi / non aggressivi, di violazione delle regole e norme sociali appropriate all’età. Tali comportamenti sono correlati ad una disfunzione dell’individuo Il Disturbo comporta un considerevole carico di sofferenza per il paziente stesso, la sua famiglia e la società. In molti casi, il Disturbo di Condotta è preceduto e associato al DOP.

I principali sintomi, possono compromettere le seguenti aree.

Aggressioni a persone o animali:

  1. è prepotente, minaccia o intimorisce gli altri
  2. dà inizio a colluttazioni fisiche
  3. usa un’arma che può causare danni ad altri (bastone, barra, bottiglia rotta, coltello, pistola)
  4. è fisicamente crudele con le persone
  5. è fisicamente crudele con gli animali
  6. ruba affrontando la vittima (aggressione, scippo, estorsione, rapina a mano armata)
  7. forza qualcuno ad attività sessuali

Distruzione della proprietà:

  1. appicca il fuoco con l’intenzione di causare seri danni
  2. distrugge deliberatamente proprietà altrui

Frode o furto:

  1. entra in edificio, domicilio o automobile altrui
  2. mente per ottenere vantaggi o favori o per evitare obblighi (raggira gli altri)
  3. ruba oggetti senza affrontare la vittima (furto nei negozi ma senza scasso, falsificazioni)

Gravi violazioni di regole:

  1. trascorre fuori casa la notte nonostante proibizione dei genitori, con inizio prima dei 13 anni d’età
  2. fugge da casa 2 volte, o 1 volta senza ritornare per un lungo periodo
  3. marina spesso la scuola, con inizio prima dei 13 anni